Apprendistato e Tirocini

Apprendistato

L'apprendistato è un contratto di lavoro a contenuto formativo; è finalizzato a favorire l'inserimento dei giovani nel mondo del lavoro attraverso l'acquisizione di un mestiere e/o di una professionalità specifica.

 

È un “contratto formativo” perché si caratterizza per l'alternanza di momenti lavorativi e momenti di formazione che si svolgono in impresa o all’esterno, presso strutture formative specializzate.

 

Il contratto di apprendistato dà la possibilità all'azienda di assumere e formare le nuove professionalità ad un costo del lavoro vantaggioso. A fronte di questi vantaggi il datore di lavoro assume l’obbligo di garantire una formazione professionale all’apprendista e di versargli un corrispettivo per l’attività lavorativa svolta.

Per saperne di più clicca qui

Tirocinio

Negli ultimi anni molto è cambiato nel mondo dei tirocini, a seguito dell’emanazione delle Linee guida nel 2013, tutte le Regioni e Province autonome hanno provveduto a regolamentare la materia nei rispettivi territori.

Tra le principali novità introdotte ricordiamo l’obbligo di corrispondere un’indennità al tirocinante, l’individuazione puntuale degli elementi qualificanti del progetto formativo, la definizione dettagliata dei compiti e delle responsabilità del soggetto promotore e del soggetto ospitante, l’obbligo di rilasciare al termine dell’esperienza un’attestazione delle attività svolte e delle competenze acquisite.

Di qui è nata la necessità di mettere a disposizione dei ragazzi tutte le informazioni necessarie per fruire nel modo migliore delle opportunità offerte da un istituto che, insieme all’apprendistato, rappresenta un canale fondamentale per l’accesso dei giovani al mercato del lavoro.

L'Isfol, nell'intento di aiutare l’aspirante stagista a compiere i giusti passi per far si che il tirocinio sia un’occasione di crescita professionale ha pubblicato una guida pratica rivolta dal titolo "Manuale del tirocinante: guida pratica al tirocinio extracurriculare". Suddiviso in tre parti, il Manuale aiuta l’aspirante stagista a compiere i giusti passi per far si che il tirocinio sia un’occasione di crescita professionale, a partire dalla ricerca delle opportunità presenti nel mercato, oppure attraverso l’invio spontaneo della propria candidatura; seguono poi consigli e suggerimenti su come affrontare al meglio il colloquio di selezione e il successivo inserimento nel contesto lavorativo. Il tutto arricchito da un’ampia rassegna di riferimenti e informazioni. Non mancano infine le testimonianze dirette di chi lo stage lo ha vissuto: i giovani tirocinanti e le aziende ospitanti. Chiudono il volume, ventuno schede Regione che sintetizzano la regolamentazione “ad uso dei tirocinanti”, ovvero, una selezione ragionata degli elementi normativi che riguardano direttamente il tirocinante o che comunque possono essergli utili per la sua esperienza di stage.

Il Manuale del tirocinante si affianca al Manuale dello stage in Europa, realizzato sempre dall’Isfol, andando così a comporre una sorta di kit di orientamento per chiunque voglia fare un’esperienza di stage in Italia o in un Paese dell’Unione europea.

Scarica il "Manuale del tirocinante"

Scarica il "Manuale dello stage in Europa"

 

Aggiornato al 13 marzo 2015